martedì 23 gennaio 2018

I figli e l’educazione, i bambini e la delinquenza, occorre una punizione?

Io credo di no ma vi consiglio di leggere il perché ..

By Mariagostino Costa

Sia dai genitori che dagli estranei ma sensibili al problema della delinquenza giovanile ho ascoltato molte volte le parole: ci vorrebbe una punizione esemplare a questi bambini! Per rieducarli alla vita sociale…..

English Version
Version en espanol

L’educazione dipende dai genitori ma dobbiamo ammettere che i media non aiutano molto.
Ho scoperto che da almeno vent’anni ci sono film, in commercio, che seducono e istigano gli adolescenti e i più giovani ai reati più gravi e qualche investigatore potrebbe fare una ricerca e un analisi approfondita sul caso. 
Non voglio con questo pretendere l’annullamento della responsabilità dei genitori e dei figli...

lunedì 22 gennaio 2018

Il pericolo "Infiammazione"

di Christina Sarich
Traduzione di Anticorpi.info

Ultimamente alcune scoperte in campo medico sono state molto interessanti, e sebbene stiano tentando di sfruttarle per vendere alcune soluzioni farmacologiche (vi sorprende?), resta possibile utilizzarle a nostro vantaggio senza assumere farmaci.

L'infiammazione cronica è stata associata alle principali malattie mortali del nostro pianeta: patologie cardiache, cancro, malattie neuro-degenerative e dell'intestino, soprattutto. L'ultima dimostrazione circa il ruolo che l'infiammazione ricopre nello sviluppo di simili patologie è giunta solo pochi mesi fa, quando una sperimentazione clinica su 10.000 pazienti cardiopatici ha dimostrato che taluni farmaci antinfiammatori riducano sensibilmente il rischio di incorrere in ulteriori infarti o ictus.

Ma non è tutto, dato che il sorprendente effetto collaterale di questa sperimentazione ha evidenziato come l'antinfiammatorio riduca anche drasticamente il rischio di contrarre cancro ai polmoni...

domenica 21 gennaio 2018

I rotoli del Mar Morto o i rotoli di Qumran

In un famoso rinvenimento casuale della primavera del 1947, fu ritrovato un puzzle mancante alla raccolta delle Sacre Scritture .. 

..e siccome questo frammento di papiro era destinato a colmare un notevole “buco” storico provocando molto scalpore, si pensò bene fin da subito di alterarne l’interpretazione… e rendere note le scoperte inserendole in qualche frettolosa edizione economica cui avrebbe potuto, in seguito, essere attribuito qualche involontario (!) errore.

Parlando dei Rotoli del Mar Morto, bisogna fare prima di tutto un breve ma necessario inciso: il frammento 7Q5, esaminato al radiocarbonio, fu datato senz’ombra di dubbio l’anno 50 d.C, ovvero fu scritto una quindicina d’anni dopo la crocifissione di Gesù (con ogni probabilità da qualcuno che l’aveva conosciuto o aveva raccolto le cronache di chi aveva vissuto con lui). Si trattava del più antico frammento di Vangelo giunto fino a noi, consistente in un quadratino di papiro su cui erano scritte una ventina di lettere (nel 1972, durante una catalogazione dei frammenti, il ricercatore dell'Istituto Biblico di Roma Josè O’Callaghan, riconobbe in quelle lettere i versetti 52 e 53 del capitolo 6° del Vangelo di Marco, smentendo altri papirologi prima di lui che le avevano confuse con brani biblici). 

Altri frammenti di papiri molto più antichi riportavano infatti diversi racconti citati anche nella Bibbia e quindi poterono essere confrontati con le versioni giunte fino a noi. 
Furono fatte scoperte sensazionali!..

sabato 20 gennaio 2018

L’insegnamento di Bruno Gröning

Aiuto e guarigione per via spirituale

L’insegnamento di Bruno Gröning si basa sull’effetto delle energie spirituali sull’uomo.

L’influsso di questa forza è più grande di quanto si possa comunemente credere.

L'uomo come "batteria" – per adempiere ai suoi compiti, deve accumulare sempre nuova energia.

Bruno Gröning paragona l’essere umano ad una batteria. 

Nella vita quotidiana tutti consumiamo dell’energia, ma spesso questa energia vitale non viene recuperata a sufficienza. Così come una batteria scarica non può funzionare, così un corpo spossato non è in grado di adempiere a suoi compiti. Spossatezza, nervosismo, paure esistenziali e non da ultimo le malattie, ne sono le conseguenze...

venerdì 19 gennaio 2018

Esiste un modo per cercare di vivere serenamente?

Una lettera del Dr. Samuel Hahnemann ad un suo paziente

Il dottor Samuel Hahnemann (1755-1843) è il fondatore dell'omeopatia. Nel 1799 Hahnemann scrisse una lettera ad un suo paziente, di professione sarto, dandogli dei consigli sul modo di vita che vanno ben oltre le cure mediche, e che suonano particolarmente profetici anche rispetto alla vita di oggi.

Mio Caro Sig. X,

E' vero che sto per andare ad Amburgo, ma ciò non deve preoccuparla. Se non le pesa spendere i pochi soldi che le costerà inviarmi una lettera, potrà ancora usufruire dei miei consigli quando sarò laggiù. Per l'indirizzo le basterà semplicemente scrivere sulla busta il mio nome e, al di sotto, “Amburgo”: la lettera mi troverà.

Per ora, devo affermare che lei è veramente sulla via della guarigione e che le principali fonti della sua malattia sono state eliminate. Tutte tranne una, che ancora persiste ed è la causa delle sue ricadute.

La delicata macchina umana non è stata costruita per essere sottoposta ad un superlavoro: l'uomo non può strapazzare la sua energia e le sue capacità senza pagar pegno. Sia che lo faccia per ambizione, sia per amore di guadagno o per qualsiasi altro motivo degno di lode o di biasimo, l'uomo finisce per mettersi in opposizione all'ordine naturale ed il suo fisico finirà per subirne danni o addirittura la distruzione. Peggio ancora se il fisico si trova già in condizioni di debolezza. Si ricordi: ciò che non riesce a fare in una settimana, può tranquillamente farlo in due...

giovedì 18 gennaio 2018

Perché non voto

Li vedo ogni giorno, tutti. 
Li ascolto pure, li leggo, nonostante un forte istinto che mi spingerebbe a ignorali perché quello che dicono ce l’ho in memoria da anni. 

Sono prevedibili, anche se non mancano di fantasia. D’altra parte cosa mai possono dire se non quello che la gente vuole sentirsi dire? Cosa mai possono promettere se non quello che le persone desiderano? 

Adesso ci sono pure i mezzi per sondare meglio le aspettative, per misurare l’umore e per controllare il gradimento. 

Dunque è più che semplice impostare una campagna elettorale e presentare programmi per attirare preferenze ed è più che logico che l’unica maniera per sminuirsi a vicenda è promettere di più e più in fretta degli altri, anche se non è vero, anche se non sarà possibile, anche se ormai è talmente chiaro che, una volta seduti là, le promesse, e ci metto pure la buona fede di qualche raro purista, svanirà di fronte a qualcosa di più incisivo e determinante: il sistema. 

Quel sistema per il quale non possiamo esprimere né dissenso né consenso, quel sistema di cui siamo semplici ingranaggi e a cui non fa un baffo servirsi di questo o quell’altro per esprimere le sue potenzialità ...

mercoledì 17 gennaio 2018

Vangelo di Maddalena restituito dal libro del tempo (archivio akashico)


Il Vangelo di Maria o Vangelo di Maria Maddalena è un vangelo gnostico, scritto in lingua copta verso la metà del II secolo a partire da un proto-testo greco. Parla del ruolo della discepola Maria Maddalena.

Il Vangelo di Maria, al pari di molti altri vangeli gnostici, è andato perduto con l'estinguersi dello Gnosticismo. Per secoli ne rimasero disponibili solo brevi citazioni indirette ad opera di alcuni Padri della Chiesa.

Il testo si conserva attraverso tre documenti:

- il Papiro Rylands 463, un frammento in Greco datato III secolo, pubblicato nel 1938.
- il Papiro Oxyrhynchus 3525, un frammento in Greco datato III secolo, pubblicato nel 1983.
- il Papiro Berolinensis 8502, conservato dal 1896 presso il dipartimento di Egittologia di Berlino. Fu acquistato al Cairo.

Daniel Meurois Givaudan, immergendosi con la sua coscienza nella dimensione akashica, ricostruisce la parte andata persa dell’antico manoscritto.

Ecco il testo:
...

martedì 16 gennaio 2018

Noi siamo così! - La sindrome da sistema


Gianni Tirelli

E’ come se noi, dopo avere trascorso la nostra vita fra i micidiali miasmi del Sistema, ci fossimo beccati una patologia incurabile e degenerativa (la sindrome da Sistema) e un’equipe certificata di luminari della scienza intorno al nostro letto di morte di un ospedale svizzero all’avanguardia, ci descrivessero punto dopo punto le cause scatenanti la nostra drammatica condizione, cominciando a elencare, “l’aggiotaggio, le scie chimiche, l’inquinamento, le speculazioni finanziarie, i titoli tossici, cospirazioni, complotti, l’effetto serra, l’alimentazione, l’elettromagnetismo” e via via, tutto quell’infinito luna park dell’orrore che caratterizza l’attuale stato delle cose e che si è accanito sulla nostra esistenza.

“Non ci sono cure” affermano in coro i cervelloni!!
 

Noi a questo punto, increduli e smarriti, noi, che nel Sistema avevamo riposto ogni nostra speranza, vorremmo saperne di più e, spinti da un irrefrenabile bisogno di capire, cominciamo ad informarci su tutto ciò che in un modo o nell’altro possa avere compromesso la nostra salute!

Siamo a tal punto presi da questa smania fobica, che non troviamo più il tempo né di mangiare e né di dormire. Siamo sempre più deboli e sempre più depressi dall’inutile e spasmodica ricerca su tale questione dove, ogni delucidazione di merito, chiarimento e spiegazione, ha ulteriormente peggiorato il nostro stato confusionale, e compromesso ogni residua volontà....